Vai all'indice degli argomenti »

Intervento FtM - da donna a uomo

Diverse sono le fasi chirurgiche per completare una riassegnazione del sesso da donna a uomo (FtM). Le diverse fasi non possono essere eseguite durante una stessa sessione chirurgica ma un'attesa di alcuni mesi sarà necessaria fra l'una e l'altra. Le tempistiche sono molto soggettive e per questa ragione vi verrano comunicate dal chirurgo, durante la prima consultazione, in base al vostro caso specifico.

ISTERECTOMIA E MASTECTOMIA

La prima fase del percorso di chirurgia da donna a uomo (FtM) include l'isterectomia, la rimozione delle ovaie e la mastectomia.

Questi interventi possono essere eseguiti contemporaneamente o in due sessioni chirurgiche separate in base al parere del chirurgo.

Durante questo intervento vengono predisposti il tubo addominale e l'uretra e, nel caso in cui il paziente non l'abbia già fatto in precedenza, si può procedere anche con la mastectomia.

Per la mastectomia possono essere utilizzate due diverse tecniche chirurgiche. La scelta prevalentemente dalla dimensione del seno del paziente. Tali tecniche sono la tecnica periareolare (di solito utilizzata in caso di un seno piccolo, l'incisione viene fatta intorno all'areola e le cicatrici sono minime) e la tecnica sottomammaria (di solito utilizzata in caso di seno  voluminoso, le incisioni vengono praticate alla base dei seni). Con entrambe le tecniche, è possibile ridurre la dimensione di areola e capezzolo;   

Questa prima fase è nessaria al fine di iniziare le pratiche burocratiche per il cambio sesso presso il tribunale e la rimozione delle ovaie è fortemente consigliata per diminuire il rischio di cancro cervicale, dell'endometrio e delle ovaie.

RICOSTRUZIONE GENITALE IN UN INTERVENTO FTM

Per la ricostruzione genitale ci sono due tecniche: Falloplastica e Metoidioplastica. Di seguito le principali differenze.

La Falloplastica è una tecnica chirurgica che permette la ricostruzione di un fallo con dimensioni anatomiche normali utilizzando tessuti prelevati da altre parti del corpo, comunemente l'avambraccio ma possono essere utilizzati anche il tessuto della coscia o dell'addome.

La pelle ed il grasso dell'avambraccio permettono di ricreare un pene di dimensioni anatomiche che una volta modellato verrà trasportato nella sua posizione finale dove, grazie al microscopio, verrano collegate le arterie e le vene che portano il sangue ed i nervi per dare sensibilità tattile ed erogena; il nervo del clitoride verrà collegato ad uno dei nervi del nuovo pene ed  il clitoride resterà coperto dal pene.

Durante la stessa operazione, le labbra vengono unite sulla linea mediana per formare un nuovo scroto. Una volta creato lo scroto vengono inserite delle protesi testicolari in silicone; l'impianto di protesi testicolari può essere eseguito durante lo stesso intervento chirurgico od essere rinviato ad un secondo intervento chirurgico per esigenze cliniche inaspettate.

Per consentire la penetrazione sessuale è necessario l'inserimento di un impianto penieno che avverrebbe in una seconda fase chirurgica.

La Metoidioplastica è la tecnica più semplice. Consiste nella costruzione di un pene dai genitali femminili tramite l'assunzione di ormoni.

La terapia sostitutiva a base di testosterone allarga gradualmente il clitoride fino ad una dimensione media di 4-5 cm. Tramite la metoidioplastica, il chirurgo separa il clitoride allargato dalle piccole labbra e rimuove il suo legamento sospensorio in modo da abbassarlo fino ad assumere la posizione approssimativa del pene.

Con questo intervento il paziente ha un pene sensibile ma lontano dalle dimensioni necessarie per la penetrazione. La metoidioplastica non preclude, nel caso di insoddisfazione dl paziente di procedere con un intervento di falloplastica.

L'intervento FtM prevede inoltre la chiusura vaginale e la creazione di una neo uretra che verrà collegata all'uretra esistente. 

Le cliniche con le quali Il Portale del Turismo Medico collabora sono riconosciute a livello mondiale come alcune fra le cliniche più all'avanguardia per gli interventi di cambio del sesso, si pensi che presso questa strutture vengono eseguiti 2/3 interventi alla settimana su pazienti provenienti da tutto il mondo.

Il Portale del Turismo Medico sarà a vostra completa disposizione per assistervi durante l'intero percorso fornendo assistenza continua per:

  • la ricerca dei voli
  • la prenotazione del vostro soggiorno
  • l'organizzazione di trasferimenti da e per l'aeroporto
  • l'organizzazione di un servizio di interpretariato per l'italiano

Non esitate a richiedere tutte le informazioni inviandoci una vostra richiesta a info@ilportaledelturismomedico.com oppure cliccando sul pulsante sottostante "Richiedi un preventivo gratuito".

LEGGI LE RECENSIONI DEI NOSTRI PAZIENTI

 

I PAESI SELEZIONATI DAL PORTALE DEL TURISMO MEDICO PER QUESTO TIPO DI INTERVENTO SONO:

SERBIA

SPAGNA

THAILANDIA

 

 

Discipline Mediche



Seguici su...