Vai all'indice degli argomenti »

Iperidrosi

La sudorazione aiuta il corpo a rimanere fresco. Nella maggior parte dei casi è una reazione perfettamente naturale a temperature calde, a un esercizio fisico, a situazioni di nervosismo, imbarazzo o paura. Tuttavia si può verificare un'eccessiva sudorazione anche senza cause scatenanti in persone che soffrono di iperidrosi, ossia che hanno ghiandole sudoripare iperattive.

Quando la sudorazione eccessiva colpisce le mani, il viso, i piedi e le ascelle, si chiama iperidrosi primaria o focale. Tale condizione, per la sua ingestibilità è spesso fonte di disagio che limita chi ne soffre nei rapporti interpersonali causando forte imbarazzo e quindi autoisolamento. L'iperidrosi primaria colpisce il 2-3% della popolazione, ma meno del 40% dei pazienti che soffre di questa patologia consulta un medico. Nella maggior parte dei casi, l'iperidrosi primaria può essere ricondotta a una causa scatenante, ma sembra essere una patologia ereditaria.

Se la sudorazione si verifica a causa di un'altra condizione medica, si chiama iperidrosi secondaria. La sudorazione può interessare tutto il corpo, o può essere localizzata. Condizioni che causano iperidrosi secondaria includono:

  • Acromegalia
  • Ansia
  • Cancro Sindrome carcinoide
  • Alcuni farmaci
  • Disturbi del metabolismo del glucosio
  • Malattie cardiache
  • Ipertiroidismo
  • Malattia polmonare
  • Menopausa
  • Morbo di Parkinson
  • Feocromocitoma
  • Lesioni del midollo spinale
  • Tubercolosi o altre infezioni
  • Esercizio fisico

Una fra le soluzioni a questo problema è rappresentata da iniezioni di tossina botulinica. Iniezioni di Botox nell'area colpita, esercitano un effetto sulle ghiandole responsabili della sudorazione riducendo così drasticamente la produzione di sudore.

I PAESI SELEZIONATI DAL PORTALE DEL TURISMO MEDICO PER QUESTO TRATTAMENTO SONO:

CROAZIA

ROMANIA

UNGHERIA

 

Discipline Mediche



Seguici su...