Vai all'indice degli argomenti »

Fecondazione assistita all'estero

Numerose sono le tecniche mediche o di laboratorio che sono state sviluppate ad oggi nell'ambito della fecondazione assistita. I ginecologi delle Cliniche con cui abbiamo scelto di collaborare sono a disposizione delle pazienti per consigliare, in base ad approfonditi esami clinici, la tecnica più appropriata ad ogni singolo caso.

La maggior parte degli esami clinici può essere sostenuta in Italia in modo da ottenere, prima di qualsiasi trasferta, un parere preventivo tramite Skype, email o telefonicamente.

LEGGI LE RECENSIONI DELLE NOSTRE PAZIENTI

 

Induzione dell'ovulazione

Si ricorre a questo procedimento al fine di regolare l'ovulazione e aumentare il numero di follicoli prodotti per aumentare la possibilità di gravidanza. A questo scopo vengono somministrati farmaci specifici per via orale o tramite iniezioni sottocutanee.

Fecondazione in vitro

Questo procedimento, il più diffuso nell'ambito della riproduzione assistita, consiste nella fecondazione degli ovuli in laboratorio e dell'introduzione degli embrioni che si formano nella cavità uterina. L'estrazione degli ovuli avviene in anestesia. Questo trattamento non è raccomandato per pazienti di età superiore ai 43 anni.

Sgusciamento Assistito (Assisted hatching)

Questo procedimento viene eseguito assotigliando la membrana più esterna dell'embrione per aumentare la possibilità di successo dopo l'impianto nella cavità uterina. Questo è consigliato nel caso di embrioni congelati e in pazienti con alle spalle impianti che non hanno dato il risultato atteso.

Donazione di ovuli

Si propone questa opportunità a pazienti senza ovaie a causa di precedenti interventi chirurgici, a pazienti le cui ovaie non siano funzionanti (menopausa) e ancora a pazienti con malattie genetiche oppure con embrioni di scarsa qualità. Si tratta di un trattamento con un alto tasso di successo. Le donatrici sono giovani donne con un normale profilo della salute.

Congelamento di ovuli

Questa operazione viene eseguita su pazienti che desiderano preservare la loro fertilità nel futuro. Gli ovuli estratti vengono congelati per un futuro scongelamento. Si raccomanda questo procedimento a pazienti con meno di 38 anni.

Congelamento di embrioni

In tutte le procedure di fecondazione in vitro, gli embrioni in eccesso vengono congelati per un uso futuro, cumulativamente aumentando le probabilità di embrioni freschi di essere trasferiti.

Inseminazione intrauterina

Ciò comporta l'introduzione di un campione di sperma preventivamente preparato nell'utero della paziente al momento dell'ovulazione. La preparazione del seme richiede circa un'ora. Si ricorre all'inseminazione uterina nei casi di sterilità non spiegata, nei casi in cui il fattore cervicale indichi muco cervicale insufficiente o ostile o per pazienti single.  

Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi

Questa operazione viene eseguita nelle coppie con una grave patologia seminale e con precedenti fallimenti nella fecondazione. Esso comporta l'inserimento di un singolo spermatozoo in un ovulo. Ci sono centri che utilizzano questo processo con tutti i pazienti al fine di garantire un migliore tasso di fecondazione.

Coltura a blastocisto

Gli embrioni vengono mantenuti in laboratorio fino al quinto o sesto giorno per una migliore selezione embrionaria. In questa fase solo il 30% degli embrioni si sviluppa. Questo permette un migliore controllo degli embrioni che verranno trasferiti e una percentuale di successo più alta.

Donazione del seme

In caso di azoospermia del partner maschile o nel caso di pazienti single, esiste una banca del seme. Il donatore viene scelto dalla paziente in base al fenotipo e al gruppo sanguigno. La maggior parte dei donatori di seme sono studenti.

Congelamento del seme

Questa è una semplice procedura di routine indicata per conservare buoni campioni di seme. Si ricorre a questa procedura nei casi di pazienti che abbiano subito una vasectomia, in pazienti malati di cancro che si siano sottoposti a chemioterapia oppure in pazienti con disfunzioni eiaculatorie.

La procreazione assistita è stata negli ultimi anni oggetto di numerosi dibattiti relativi all'uso di alcune tecniche quali: fecondazione eterologa, clonazione, maternità surrogata, donazione di embrioni. Questi dibattiti hanno portato all'approvazione di una legge, in Italia, che vieta tali procedure: la legge n. 40 del 19 febbraio 2004

Il varo di questa legge ha portato numerosi cittadini del nostro Paese a recarsi all'estero, dove, grazie a una legislazione più aperta, ci si può sottoporre a terapie e a interventi di fecondazione assistita vietati nel proprio Paese.

La scelta di numerosi nostri connazionali di recarsi all'estero, per sottoporsi a questo tipo di cure, non è dettata solamente da vincoli legislativi del nostro Paese, ma soprattutto dalla ricerca di centri altamente specializzati nei trattamenti per la fertilità e che godano di un'esperienza pluriennale.

Fecondazione assistita estero


Proprio per questa ragione "Il Portale del Turismo Medico" ha selezionato centri di assistenza alla procreazione assistita in quei paesi che sono ai primi posti nel Mondo per percentuale di riuscita: Spagna e Repubblica Ceca

La Spagna, con la sua pluriennale esperienza in materia di fecondazione assistita, è al primo posto fra i paesi con alte percentuali di gravidanze portate a buon fine. Gode di una legislazione molto aperta in questo campo, tale da permettere a una qualunque donna maggiorenne, che goda di piena capacità di agire, di sottoporsi a terapie di riproduzione assistita, qualunque sia il suo stato civile o il suo orientamento sessuale. 

La  Repubblica Ceca opera in questo settore da meno anni rispetto alla Spagna, ma ugualmente con una buona percentuale di riuscita dei trattamenti. La clinica con cui collaboriamo nella Repubblica Ceca venne fondato nel 1994, come prima clinica privata specializzata in medicina riproduttiva. La clinica, con 1100 cicli all'anno di fecondazioni assistite, vanta oltre il 40% di gravidanze arrivate a buon fine

Le cliniche da noi selezionate sono dotate di embrioscopio, uno strumento tecnologicamente avanzato, in grado di monitorare in maniera altamente precisa i cicli di fecondazione. Grazie all'embrioscopio viene ridotta la manipolazione degli embrioni in modo da arrecare loro meno danni  possibili. inoltre gli embrioni vengono controllati costantemente e accuratamente, mantenendo temperatura e presenza di anidride carbonica, nell'ambiente che li circonda, a un livello ottimale.  

Compilando il form potrete ricevere gratuitamente una consulenza specializzata e un preventivo da alcuni di questi centri per un trattamento di fecondazione assistita. La clinica da noi selezionata a Barcellona offre ai visitatori de Il Portale del Turismo Medico la prima consulenza gratuita e mette a loro disposizione, per tutta la durata della consulenza e del trattamento, personale completamente dedicato che parla correntemente italiano

I PAESI SELEZIONATI DAL PORTALE DEL TURISMO MEDICO PER QUESTI TRATTAMENTI SONO:

SPAGNA

REPUBBLICA CECA

Discipline Mediche



Seguici su...