Vai all'indice degli argomenti »

Perché è importante una buona diagnostica nell’inserimento di un impianto dentale?

Una buona diagnostica è il punto di partenza fondamentale per la scelta e l’installazione di un impianto dentale in sostituzione di denti mancanti. Grazie ad apparecchiature diagnostiche all'avanguardia, vengono misurate la dimensione e la consistenza dell'osso in modo tale da non rendersi conto dell'impossibilità di inserimento dell'impianto dentale nel corso dell'intervento.

Sostituire i denti mancanti con un impianto dentale è una scelta importante e necessaria. La mancanza di uno o più denti, infatti, non solo modifica l’aspetto estetico, ma crea anche difficoltà masticatorie. Lasciare liberi degli spazi fra i denti significa avere in primis problemi di occlusione, in quanto i denti vicini tenderanno a occupare lo spazio lasciato libero, con conseguente modifica della masticazione. Senza contare che quello spazio può essere occupato da residui di cibo, da cui dipendono carie e disturbi gengivali. Oltre a quanto fin qui descritto, dal mancato inserimento di un impianto dentale possono derivare una serie di problematiche digestive, ma anche respiratorie e fonatorie. Rimpiazzare i denti mancanti significa migliorare la qualità generale della vita, attuale e futura, perfezionando l’estetica facciale e prevenendo disturbi fisici.

Qui di seguito trovi i Paesi esteri dove trovi le migliori cliniche odontoiatriche, selezionate dal nostro staff, presso le quali poter mettere un impianto dentale: Costarica, Croazia, Malta, Messico, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Thailandia e Ungheria.