Vai all'indice degli argomenti »

Labioplastica a Zagabria

In questa pagina raccogliamo le testimonianze di quelle pazienti che ci hanno contattati per assisterle nella ricerca di un chirurgo che potesse risolvere il loro problema di estetica e/o funzionalità vaginale: labioplastica (riduzione o aumento delle labbra), vaginoplastica, liposuzione del Monte di Venere, imenoplastica ecc.

  • Intervento 04 ottobre 2018: Labioplastica e mastopessi a Zagabria

Da: xxxxxgmail.com
Inviato: martedì 19 febbraio 2019 10:33
A: preventivi@ilportaledelturismomedico.com
Oggetto: Feedback post operatorio

Sono passati quattro mesi dal mio doppio intervento eseguito a Zagabria dal Dottor Dzepina. Ai primi di ottobre mi sono sottoposta ad una mastopessi e ad una labioplastica riduttiva. Ho voluto attendere prima di dare un feedback per poter valutare il risultato a distanza di un po’ di tempo. In primis devo dire che la clinica mi ha fatto un’ottima impressione e che tutto è stato organizzato in maniera attenta e scrupolosa da tutte le persone coinvolte fin dal momento della prenotazione dell’intervento. Simonetta, che ha fatto da tramite e ha risposto a tutte le mie domande e perplessità con gentilezza, ha provveduto al pernottamento in una stanza a due passi dalla clinica, deliziosa e pulita, gestita da un giovane uomo veramente degno di nota, attento, disponibile e scrupoloso con i clienti. Il post operatorio nella stanza per la degenza è andato bene. Uscita dalla clinica il giorno successivo ho avuto un leggero sanguinamento e, nonostante fosse sabato, sono stata ricevuta subito per una medicazione dal personale venuto appositamente per me. Una volta a casa ho avuto un piccolo problema con i punti della labioplastica (può capitare essendo la zona sollecitata anche solo stando seduta) e ho contattato direttamente il Dottor Dzepina che mi ha seguita passo passo tramite uno scambio di email e fotografie che hanno condotto ad un risultato ottimale, ovviamente con la sua disponibilità a ricevermi se avessi desiderato una visita di controllo per mia tranquillità.

Passiamo ai risultati effettivi del qui ed ora. La labioplastica è guarita perfettamente e non si nota nemmeno che sia stato eseguito un intervento chirurgico. Per quanto riguarda il risultato che desideravo ottenere con questo intervento, posso asserire sia stato raggiunto al 100%: fare spinning e andare in bici senza più alcun fastidio è un epilogo meraviglioso. La mastopessi sta guarendo lentamente, le cicatrici sono più evidenti. Sotto consiglio del Dottor Dzepina sto usando dei patch di silicone per assottigliare e migliorare l’esito cicatriziale. L’aspetto del mio seno è, ai miei occhi, un miracolo. Un sogno che si avvera. A chi dice che sono cose solamente estetiche, senza le quali si può vivere tranquillamente rispondo che ha ragione, che si può, che potrebbe non fare la differenza. Ma esiste un lato sottile, psicologico, che rende queste parole prive di comprensione ed empatia. Il seno per una donna è simbolo di femminilità, di sicurezza, forse dettato dalla società di oggi, o forse semplicemente in quanto fonte di attenzione storica legata al bisogno di riprodursi e di continuare la specie. Fatto sta che ora il mio corpo, nelle sue mille imperfezioni, è un corpo che percepisco mio e che, nel guardarlo, corrisponde a ciò che ho sempre desiderato fin da ragazza. Avendo un seno abbondante non ho mai potuto indossare una maglietta scollata senza reggiseno, un abitino con i lacci dietro al collo che mi obbligava ad un reggiseno che mi portava forti dolori alle cervicali. Sì, avrei potuto indossare qualcos’altro, e l’ho fatto per quasi 35 anni della mia vita. Oggi indosso ciò che desidero e quello che provo mi fa stare bene. Questo investimento di danaro e il piccolo temporaneo disagio fisico che ne consegue, ha per me un valore inestimabile. Ogni donna dovrebbe sentirsi sé stessa nella propria pelle.

Grazie a tutta l’equipe.